Sogno di inizio estate

Alte onde dorate di grano seguono il pendio dei colli, cammini tra le spighe sfiorandone le punte con le dita.
Una leggera brezza muove il tuo vestito bianco.
Sei di spalle, controluce, cammini davanti a me, seguo la tua silhouette inconfondibile fino a una radura.
A piedi nudi attraversi un ruscello e raggiungi l’ombra dell’unico albero, ti siedi, e mi sorridi.