Inquieto mar

Quando il mare è mosso non è solo perché il vento lo scompiglia, ma anche per l’azione delle correnti marine e delle maree e perché così gli va. Quel senso di inquietudine che pervade nei marinai quando all’orizzonte scrutano il temporale è ciò che prova anche il mare, che sembra ribollire sotto le chiglie delle navi.
Un ribollire interno, che non si perepisce all’esterno, un’inquietudine costante che pochi sanno scorgere, anche se in cielo ancora risplende il sole.