Fine d’estate

Il sole basso sull’orizzonte, il tepore ormai tiepido, la risacca stanca sugli scogli.
I capelli sul viso, osservi lontano il mare. Nessun pensiero, lo sguardo perso nel seguire i gabbiani. Il bicchiere in mano, sorseggio lento e aspetto un tuo cenno.
“Andiamo a casa, è tardi”. Sorrido, “andiamo”.