Fiera

Teneva il calice di vino a mezz’aria e mi guardava.
Quello sguardo così fiero, quasi freddo e distaccato, ma ipnotico e attraente, mi osservava, senza muovere un muscolo del viso, senza dire una parola.
Era bellissima, non sapevo cosa dire, non riuscivo a parlare.
Era un’attesa quieta, la sua, non si spazientiva, aspettava e basta.
Imbambolato, non riuscii a reggere più lo sguardo. Sorrise, quant’era bella!, aveva vinto, e lo sapeva. Ora tutto poteva avere da me